Funghi Trifolati con Petto di Pollo: la ricetta

by Cookigno
214 Visualizzazioni
Funghi Trifolati con Petto di Pollo

Ecco una semplice ricetta per preparare una cena con i fiocchi: funghi trifolati con petto di pollo. Per preparare questo piatto ti occorre poco tempo.

I funghi champignon trifolati nascono in Piemonte. Un piatto davvero molto semplice preparare, ma molto gustoso. Potete servire i funghi come contorno o prepararli insieme ad un secondo di carne. Con questa ricetta andiamo a creare un alternativa alle classiche scaloppine di pollo.

I funghi sono utilizzati per preparare numerosi piatti, come per esempio l’intramontabile risotto ai funghi. Aggiungi alla lista della spesa: funghi champignon o di stagione, petto di pollo, vino bianco e prezzemolo.

Leggi la ricetta e prepara con noi questo fantastico piatto!

Leggi anche: Gateau di Patate rivisitato

Funghi Trifolati con Petto di Pollo

Funghi Trifolati con Petto di Pollo

Ecco una semplice ricetta per preparare una cena con i fiocchi: funghi trifolati con petto di pollo. Per preparare questo piatto ti… Secondi Funghi Trifolati con Petto di Pollo: la ricetta European Stampa
Persone: 4 Tempi di Preparazione: Tempi di Cottura:
Nutrition facts: 200 Calorie 20 grams fat
Recensioni 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 4 Fette di Petto di Pollo (sottile)
  • 1/2 Bicchiere di Vino Bianco
  • 200 gr. Funghi Champignon Tagliati
  • 1 Spicchio di Aglio
  • 1 Fettina di Cipolla
  • 1 Pezzetto di Burro
  • Olio extravergine q.b.
  • Sale e Pepe q.b.
  • Farina q.b.
  • Prezzemolo q.b.

Istruzioni

  1. Lavate i funghi e asciugateli con cura. 
  2. Prendete una padella antiaderente e aggiungete un filo d'olio, il burro e uno spicchio d'aglio. Fate dorare l'aglio ed eliminatelo subito dopo. 
  3. A questo punto aggiungete i funghi e coprite la padella con un coperchio. Aggiungete un pizzico di sale e una spolverata di pepe nero macinato. Fate cuocere i funghi per 10/12 min. 
  4. Nel frattempo, prendete una ciotola e aggiungete della farina. Tagliate ora il petto di pollo a strisce sottili o a cubetti, e immergetelo nella farina. Eliminate ora la farina in eccesso dal pollo e riponete in un piatto. 
  5. Prendete una padella antiaderente e aggiungete un filo di burro, 1 fettina di cipolla, e fate rosolare. Aggiungete il petto di pollo impanato. Fatelo cuocere su entrambi i lati. 
  6. Aggiungete ora mezzo bicchiere di vino bianco da cucina e lasciate cucinare per 5 minuti. 
  7. Unite ora i funghi al petto di pollo e condite con del prezzemolo finemente tritato. Lasciate saltare per 2 minuti a fiamma vivace. 

 

 

Tipologie di Funghi e consigli sul corretto consumo

Esistono molti tipi di Funghi: champignon, cardoncelli, chiodini, porcini… Questi sono commestibili, ma attenzione ci sono altri che che non lo sono. I sapori sono diversi e anche la consistenza.

La varietà più apprezzata dal pubblico è sicuramente quella dei porcini. Infatti, sono anche quelli più cari che troviamo in commercio. Non da meno sono i cardoncelli: li consigliamo cotti alla piastra. Gli champignon, invece, sono i più economici.

Non parliamo poi dei sott’olio, sono fenomenali! Attenzione però a non esagerare.

Fritti, cotti al forno o in padella, inseriti nei sughi o carne, i funghi sono sempre buoni.

Sicuramente una delle ricette più conosciute e più apprezzate è quella del Risotto con i Funghi.

Leggi anche: Melanzane Fritte con Pomodoro

Funghi Trifolati: i benefici

Considerati utili per rafforzare il sistema immunitario, i funghi, vengono utilizzati per proteggere l’organismo dai malanni di stagione. Tra gli altri benefici, inoltre, vi è la capacità di abbassare il colesterolo cattivo.

Contrasta e previene l’invecchiamento grazie agli antiossidanti. Previene le malattie cardiovascolari, nonché gli accumuli di colesterolo nelle arterie.

Argomento molto discusso riguarda le calorie dei Funghi. Infatti, l’apporto calorico dei funghi è molto basso. Riferendoci alle varietà più comuni di funghi, questo si aggira intorno alle 25 kcal per 100 grammi di prodotto.

Una buona notizia riguarda la forte presenza di acqua. Lo sapevi che i funghi freschi possono contenerne fino al 90%?

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo. Accetta Scopri di più